Benvenuti!

Intanto un ringraziamento per essere qui. A presto. Il link per il feed rss è in alto a destra, o qui.

Annunci

4 Risposte to “Benvenuti!”

  1. totò Says:

    ottimo, nuovo percorso da seguire, insieme a Ahref! Buon lavoro e buon tutto! Grazie di cuore

  2. totò Says:

    appena trovato questo bell’intervento. mi permetto di segnalarglielo (anche se credo lo abbia già visto). Di nuovo

  3. totò Says:

    Grazie Luca. Più che domande, considerazioni… Ossia: vero che il surplus cognitivo può cambiare le cose, addirittura il mondo. E vero anche che i social media, le nuove piattaforme che consentono di scambiare, condividere e amplificare la conoscenza possono dare e stanno dando una enorme mano in tal senso (come sta avvenendo inesorabilmente in questi ultimi periodi della nostra attualità). Tuttavia, mi viene da pensare e mi lascia riflettere il fatto che ciò vale soprattutto per quelle società considerate “minori” a livello tecnologico/conoscenza/economico: mondo arabo, africa mediterranea, etc.
    E come anche recenti studi dimostrano (es. percentuale utenti attivi/produttori contenuti su Twitter), proprio la società occidentale, madre dell’innovazione e dell’economia (anche della conoscenza e dell’innovazione) sembra restia a dare avvio davvero appieno a una “liberalizzazione” della conoscenza, a mettere a disposizione degli altri informazioni, conoscenza, fonti, immagini, etc. Se non in modo egoistico o previo contraccambio economico. La gratuità, resta ancora uno scoglio difficile da superare nel nostro mondo occidentale.
    Magari è solo una mia impressione errata, ma a me sembra questo il grande paradosso. In Africa le esperienze in tal senso non si contano più (L’esepio di Ushaidi e Crowdmap su tutti), ma penso anche al boom di Al Jazeera che prioprio mettendo a disposizione di tutti i netwoirk mondiale in modo gratuito i propri contentuti (licenza CC) è riuscita a diventare un autorevole punto di riferimento per l’intero panorama dell’informazione internazionale.
    Ecco, questa è una mia riflessione. Il fatto che chi dovrebbe invece dare davvero la consacrazione dei media sociali quali autori e promotori di vero cambiamento, di partecipazione, di condivisione e arricchiemento reciproco dell’intera comunità digitale e di tutta la cittadinanza, è ancora troppo “timida” a far circolare il sapere in modo gratuito in modo da rendere davvero limpido e accessibile a chiunque l’ecosistema dell’informazione. Insomma, chiudo dopo tante parole forse confuse, la rivoluzione non si sta compiendo sino infondo se non si supera questo scoglio. E grande colpa la vedo nel mondo dell’informazione occidentale, proprio in quella società che ha dato vita a internet e ai suoi sviluppi futuri (social network su tutti).
    Ma ripeto, è solo un mio pensiero (ricorrente) forse errato e incompleto.
    Grazie, buon lavoro e buon tutto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: