Citizen journalism: al via Mojo e Jaimelinfo

Fioriscono progetti per il citizen journalism. Parte il MoJo Network: è una rete di organizzazioni interessate a produrre informazione attraverso l’uso di smarpthone, a partire dalla videocamera. I reporter dei gruppi aderenti all’esperimento possono inviare video: costruiscono insieme un network di giornalisti attivi sul territorio. È un’iniziativa lanciata da Gary Simons, un cronista canadese che da anni lancia idee e sviluppa tecnologie per l’informazione generata dai cittadini. Mojo coinvolge università, quotidiani, emittenti.
Al giornalismo d’inchiesta guarda il Center for public integrity (Cpi) di Washington: attiva da tempo iniziative per la trasparenza dell’informazione negli Stati Uniti. E ha in cantiere un sito web, iWatchnews, che pubblicherà storie di approfondimento, in collaborazione con quotidiani come il New York Times. In Francia è arrivato online Jaimelinfo: è una vetrina per progetti che includono anche il citizen journalism. Chiede finanziamenti online a partire da piccole donazioni.

(credits: mojo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: