Tradurre l’informazione di qualità: Worldcrunch, Ted, Dotsub

Una piattaforma globale per tradurre articoli scritti in lingue non anglofone dai principali giornali nel mondo: Worldcrunch è diventato operativo a fine dicembre. E ha concluso di recente un accordo con l’edizione online del settimanale Time, come segnala Journalism.co.uk. Dalla redazione di Time arriva il cofondatore di Worldcrunch, Jeff Israeli: ha costruito un network globale di traduttori. Ma l’interesse per facilitare la circolazione dell’informazione di qualità supera i confini del giornalismo e incrocia i sentieri del crowdsourcing. Ted è un’organizzazione non profit: ogni anno propone conferenze su tecnologia, design, scienze, creatività. Che diventano filmati con una durata di circa 15-20 minuti. Ha abilitato una rete di traduttori per i suoi video: aggiungono sottotitoli oppure trascrivono gli interventi. E collabora con Dotsub, un’altra piattaforma per le traduzioni che riunisce volontari per allargare i confini della conoscenza oltre le barriere linguistiche, anche se ha un percorso inverso rispetto a Worldcruch: traduce in genere dall’inglese in altre lingue. Con un’attenzione ai video dedicati all’ambiente, ai diritti umani e al web.

(image credits: Worldcrunch)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: