Social media e governance locale: progetti dai paesi emergenti

Social media contro la corruzione, a partire dall’Europa Orientale e dai paesi in via di sviluppo. In India decolla lo sportello per denunce “ipaidabribe”: significa “ho pagato una mazzetta”. È uno spazio online dove i cittadini segnalano se hanno versato denaro: si tratta un’iniziativa partita da un’organizzazione non profit di Bangalore, una città chiave nello sviluppo tecnologico indiano. E arrivano testimonianze da ogni parte della nazione. Ha perfino una classifica dei centri dove le richieste di pagamenti in denaro sono più elevate: alcuni partecipanti hanno pubblicato anche video online. In Russia è arrivato su internet Cormap: i cittadini inviano osservazioni su ciò che non funziona nella città e gli avvisi vengono illustrati in una mappa. Poi discutono con altre persone interessate e cercano soluzioni. È un progetto supportato da Transparency International.

(image credits: ipaidabribe)

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: