Gheddafi, Brasile, terremoti: le mappe della settimana

Mappature partecipate. Sono stati 45mila gli inglesi che hanno contribuito a segnalare la qualità della rete 3G sul territorio nazionale attraverso un’applicazione software scaricata sul loro cellulare. Un successo senza precedenti. Non è un esperimento scientifico secondo la Bbc che ha lanciato l’iniziativa, ma fornisce una prima valutazione dell’accesso sul territorio.

Terremoti in diretta. Un progetto per rilevare le informazioni sulle scosse sismiche in tempo reale a partire dalle discussioni sul social network twitter. È un’iniziativa dell’Usgs.

Dinastie. Un’immagine della famiglia Gheddafi disegnata dal New York Times. E se volete sapere quali sono le nazioni che dipendono di più dal petrolio della Libia è sufficiente andare sull’infografica di Good.

Haerlem. No, non è scritto male. È un progetto per raccogliere le memorie della città olandese attraverso fotografie e racconti. Ecco la mappa. Il quartiere di New York Harlem deve il suo nome ai primi esploratori e coloni dai Paesi Bassi e dalla Danimarca che hanno fondato la città negli Stati Uniti.

Brasile. Una mappa riunisce le segnalazioni (anche anonime) di atti criminali sul territorio. È rappresentata nella forma di “heatmap”: le aree con il colore rosso intenso sono le più pericolose. Anche in lingua italiana. Via Ipsnews.

Wikiviz. Prorogati i termini per accedere al bando di visualizzazione di Wikipedia.

(image credits: wikicrimes)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: