Nasa, open data, città: conti e racconti

Open Space. La Nasa lancia il suo archivio di dati: ingegneria, scienze della terra, scienze dello spazio sono alcune tra le categorie. E’ anche possibile dire a voce quali sono le informazioni desiderate dopo aver cliccato sul simbolo del microfono: inizia una ricerca automatica.

Le conseguenze dei dati. Un dibattito da seguire su cosa significa gestire le metodologie di condivisione dei dati. Via Fondazione creative commons.

Città aperte… il 30 settembre inizia un campus su open data a Zurigo. Taipei lancia online il suo portale di open data. Anche Barcellona ha una sua vetrina.

 

…e Stati. In Texas dal primo settembre entra in vigore la legge sugli open data. Qui il testo. In Corea del Sud è arrivato su intenet il portale ufficiale di open data.

 

Geodati. Dove sono i progetti della Banca mondiale visualizzati all’interno di una cartina digitale.

Evoluzioni. Una riflessione dal blog de.straba.us sul significato di open data durante il progetto in itinere della traduzione di un manuale per gli open data in italiano.

Leggi i post di Wavu su opendata

(image credits: nasa.org)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: