Oltre Wikileaks: le conseguenze della trasparenza nei civic media

Riflettori puntati su WikiLeaks: di recente ha pubblicato centinaia di migliaia di documenti relativi ai conflitti in corso. E Julian Assange, l’hacker australiano che ha fondato l’archivio accessibile per fonti anonime, ha chiesto ai cittadini di partecipare alla ricerca nell’oceano di nomi, cifre, fatti, opinioni, analisi.
Ma il movimento per allargare i confini della sfera pubblica di discussione è più ampio. E ha radici profonde nella cultura di internet. Il libro “Oltre Wikileaks: il futuro del movimento per la trasparenza” (Egea editore) porta alla luce un universo ancora poco conosciuto. Pochi ricordano Carl Malamud: ha convinto l’autorità che vigila sulla borsa degli Stati Uniti, la Sec, ad aprire online la banca dati dove vengono presentati i prospetti informativi delle società. Era il 1996 e da poco internet aveva iniziato a diffondersi oltre le università. Molte organizzazioni non profit sono interessate a sostenere la visibilità delle azioni politiche. Da tempo la Sunlight Foundation promuove negli Usa la pubblicazione sul web degli atti del Parlamento. E il Technology for transparency network monitora anche i progetti nei paesi in via di sviluppo.
La disponibilità di immense banche dati, però, è un punto di partenza. Sifry sottolinea “il passaggio dalla scarsità all’abbondanza”: su internet le informazioni sono abbondanti e facilmente accessibili. Diventa centrale la questione dell’attenzione e del tempo. Il web interattivo (o “web 2.0” nella definizione di Tim O’Reilly) è un’opportunità di trovare Alcuni quotidiani come il Guardian hanno colto per primi la possibilità di mostrare cosa si può fare: per esempio, attraverso la visualizzazione su una mappa delle recenti proteste a Londra attraverso le segnalazioni arrivate anche dai lettori.

(image credits: technology for transparency network)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: