Efestival a Milano, sicurezza è…

La sicurezza è trasparenza. “No a norme con la pretesa di codificare quali sistemi di sicurezza utilizzare”, osserva Guido Scorza, docente di diritto informatico all’università di Bologna. L’occasione deriva da un dibattito nel corso dell’efestival in corso a Milano. La sicurezza è un “problema culturale”, ma la percezione del rischio si è spostata dall’ambito individuale alla dimensione sociale, evidenzia Corrado Giustozzi. Il dibattito sulla sicurezza riguarda anche la nuvola informatica: “I nostri dati sono usciti dal computer”, dice Massimo Sideri, giornalista del Corriere della Sera. E sono gestiti attraverso grandi piattaforme globali, come la posta elettronica e i social network. Quali consigli? Sergey Novikov di Kaspersky suggerisce di memorizzare un algoritmo personalizzato per le password: bisogna associare, ad esempio, il nome del sito web con una parola chiave fissa (come “facebooknom3d1fantas1a”). In modo da ridurre i danni di un eventuale furto di dati. Luca De Biase sintetizza in un post con un’idea, “think diffident”, dove “per la verità, si direbbe che “diffident” significhi più “timido”, “modesto” che “diffidente”. Però l’idea era che nel mondo della rete, di fronte alle crescenti minacce dei produttori di malware, l’unica strada praticabile per gli internettari fosse quella di diffidare delle proposte poco chiare”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: