Ricerca scientifica aperta: la nuova policy dell’università di Princeton

Un passo significativo dell’università di Princeton, dove ha insegnato anche Albert Einstein: ha deciso che i lavori accademici dei suoi ricercatori non saranno più distribuiti agli editori delle riviste scientifiche con la tutela integrale del copyright. La policy è stata adottata lo scorso 19 settembre. Spiega l’ateneo in un documento: “Gran parte della produzione accademica avviene nella forma di articoli pubblicati in riviste accreditate e conferenze; l’ateneo pubblica questi articoli senza aspettarsi una ricompensa monetaria diretta. Alcuni giornali (per non dire tutti) restringono l’accesso attraverso abbonamenti costosi e altre pratiche restrittive. Una policy “open access” vuole rendere gli articoli accademici, pubblicati in riviste e documenti delle conferenze, accessibili a un pubblico più ampio rispetto a quello che può permettersi di pagare per un abbonamento ai giornali”. (Via The Conversation)

(image credits: Marc_Smith by flickr)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: