Alleanza per gli open data

settembre 20, 2013

Okf

La World Bank stringe un accordo con la Open Knowledge Foundation e l’Open Data Institute: avvieranno un progetto per diffondere la cultura dei dati aperti nelle nazioni in via di sviluppo. Il primo anno sarà finanziato con 1,25 milioni di dollari. Qui una raccolta di spazi digitali nel mondo che diffondono gli open data.

(image credit: Okf)

Orizzonti di civic media

settembre 19, 2013

losangeles

Civic media e open government sono sul palcoscenico della Knight Community Information Challenge: dieci progetti hanno vinto la competizione. A ottenere i finanziamenti più elevati (100mila dollari) sono stati un’applicazione software destinata alle persone che hanno un basso reddito e necessitano di consigli legali (Florida Pro Se Mobile) accanto a una collaborazione tra due emittenti radiofoniche, Nwpr e Kdna. Anche a Los Angeles conquista spazio l’idea per una piattaforma di bilancio partecipato.

(image credit: Liberty Hill Foundation)

Mappe di internet

settembre 18, 2013

internetmap

Visual.ly raccoglie nel suo blog alcune mappe che rivelano la complessità di internet: è un percorso originale attraverso differenti punti di vista. Molte sono già entrate da tempo nel dibattito pubblico, ma riunite insieme portano alla luce la complessità della rete di reti che connette l’umanità.

(image credit: Visual.ly)

I finalisti degli Online Journalism Awards

settembre 17, 2013

mumbai

L’Online News Association ha annunciato i finalisti per la sua premiazione annuale. È un lungo elenco che come sempre si rivela denso di sorprese. Scoprirete, tra gli altri, EarthFix dedicato allo sviluppo sostenibile. L’esemplare fact checking di FactCheck.org che passa al setaccio un confronto tra Barack Obama e Mitt Romney. Un bellissimo documentario su Mumbai di Deutsche Welle con i suoni della strada. L’ormai celebre Snow Fall. E la sperimentazione di Politify.

(image credit: Deutsche Welle)

Crowdfunding fai da te

settembre 16, 2013

pbs

Una guida intelligente della Pbs indica alcune possibilità per avviare campagne di crowdfunding: molte opzioni sono collegate ai blog di WordPress. Inoltre segnala piattaforme (a pagamento) che facilitano la costruzione di siti web dedicati alla raccolta di fondi online.

(image credit: Pbs)

 

 

Dati sulla criminalità

settembre 13, 2013

crime

Si moltiplicano i dati sulla criminalità accessibili come open data e Api (application programming interface). Possono essere visualizzati attraverso mappe o mediante applicazioni software. Testimoniano quanto sia diventato più semplice rielaborare in modo creativo le fonti. Ecco un elenco compilato dalla Sunlight Foundation negli Stati Uniti. Per l’Italia i dati Istat sui reati.

(image credit: Sunlight Foundation e Baltimore Sun)

Idee per il data journalism

settembre 12, 2013

paul

Paul Bradshaw è un pioniere del data journalism: sta raccogliendo i suoi consigli in una serie di post. Il primo è sulle fonti.

(image credit: Paul Bradshaw)

Più privacy su Wikipedia

settembre 11, 2013

wikipedia

Wikipedia vara l’accesso predefinito in Https sulle pagine per gli iscritti alla sua piattaforma. È un primo passo verso un aumento della riservatezza nella consultazione dell’enciclopedia online. Successivamente sarà incrementata la privacy degli utenti che visitano le definizioni senza avere anche un loro profilo personale su Wikipedia: sono la maggioranza e possono partecipare allo sviluppo collaborativo delle voci.

(image credit: Wikimedia Foundation)

L’evoluzione della net neutrality

settembre 10, 2013

netneutrality

Quello della neutralità della rete è ritornato a essere un tema centrale di recenti dibattiti sul web. Una timeline di Public Knowledge racconta l’evoluzione della discussione negli Stati Uniti. Ricorda che a coniare nel 2003 la parola net neutrality è stato Tim Wu, docente di legge all’università della Virginia. La difesa della neutralità della rete prosegue durante la metà degli anni Duemila con le prime battaglie per la fruizione del Voip e del file sharing che ampliano la platea della partecipazione degli utenti. Fino al duello di Verizon con la Fcc (Federal Communications Commission), l’agenzia che regola le telecomunicazioni negli Usa.

(image credit: Public Knowledge)

I tweet e le emozioni

settembre 9, 2013

emotive2

L’umore di una nazione? Può essere utile esaminare i commenti del pubblico su Twitter: il progetto Emotive riconosce otto differenti tipi di emozioni. E può associare i tweet alle aree geografiche in modo da ricostruire gli “stati d’animo” locali. A parlarne è la Bbc.
Inoltre le Nazioni Unite stanno per rilasciare l’edizione 2013 del World Happiness Report: le cinque nazioni in cima alla classifica sono, nell’ordine, Danimarca, Norvegia, Svizzera, Olanda, Svezia. Il documento sarà accessibile da questa pagina.

(image credit: Emotive)